risultati

Grazie alla realizzazione del progetto, Komedia potrà incrementare la propria conoscenza e competenza nel settore della fruizione dei Beni Culturali – che è di grande rilevanza per il Paese – per il quale il contributo del settore ICT si è già dimostrato fondamentale. Ciò consentirà di migliorare la propria posizione competitiva nel settore, costruendo nuovi rapporti di collaborazione con la Pubblica Amministrazione, acquisendo conoscenze che possono essere travasate in un prodotto software in grado di cogliere le reali esigenze degli utenti e che potrà essere riutilizzato in altre realtà nazionali. Inoltre, il modello proposto, con la catalogazione informatizzata del materiale di archivio utile alla conoscenza del luogo di riferimento e base documentale e iconografica per la costruzione di percorsi di visita innovativi fruibili con mobile, può essere duplicato in numerose realtà regionali e nazionali, come i borghi e i centri storici, sempre più meta di flussi turistici, ma allo stesso tempo poco valorizzati a causa di politiche inadeguate e mancanza di progettualità da parte delle istituzioni.

I risultati dell’applicazione a vantaggio delle Pubbliche Amministrazione e degli operatori privati sono molteplici: MEMO-RIE consentirà di rendere molto più interessante e “attraente” la visita di un bene culturale, incrementando così gli accessi e i relativi introiti. Con un unico strumento e in modo autonomo, sarà possibile dotare i luoghi di supporti alla visita sia di tipo più tradizionale (audio-guide), sia tecnologicamente avanzati (augmented reality/virtual reality), sia dedicati ai diversamente abili; avere a disposizione informazioni sulle caratteristiche del visitatore (profilazione utenti) e sui beni di maggior interesse, in modo da implementare adeguatamente la gestione dello spazio culturale e le scelte espositive; rendere il luogo di visita, così dotato, conforme agli standard europei e internazionali.

Altro risultato atteso è la partecipazione attiva dei cittadini e dei giovani e la nascita di una nuova consapevolezza e senso di responsabilità nei confronti del patrimonio storico e culturale nel quale vivono e della sua conservazione, come bene comune, fonte di conoscenza e simbolo di appartenenza.